31 marzo, torna l’ora legale ma dal 2021 il cambio potrebbe essere definitivo

Domenica 31 marzo tornerà l’ora legale, bisognerà quindi spostare le lancette degli orologi un’ora avanti, potremo godere così di un’ora di sole in più. Secondo alcuni dati, il risparmio in termini di energia elettrica, ottenuto grazie all’utilizzo della luce solare, tra il 2004 e il 2012 è stato oltre 6 miliardi di euro, senza contare il beneficio in termini ambientali con la diminuzione di emissione di Co2 nell’atmosfera. L’ora legale però comporta anche effetti sull’organismo delle persone, con sintomi come disturbi del sonno, mancanza di concentrazione e stress. Alcuni studi scientifici confermano inoltre che il cambio dell’ora influisce sull’umore ancora di più dell’instabilità meteorologica della primavera. Ma sono in ogni caso, tutti effetti temporanei. Per il risparmio energetico, i  benefici ambientali, ed altri motivi legati al turismo e al commercio, da alcuni anni si sta pensando all’abolizione dell’ora legale in modo da mantenere un solo orario durante tutto l’anno. La questione nel 2018 è finita sul tavolo della Commissione Europea, che ha lanciato una consultazione pubblica, ottenendo 4,6 milioni di risposte (in Francia più di due milioni di cittadini hanno riposto alla consultazione pubblica lanciata a febbraio dall’Assemblea Nazionale e il 59.17% dei votanti si è espresso a favore dell’orario legale). Il Parlamento europeo ha rimandato la decisione definitiva fra 2 anni, ovvero nel 2021. La commissione Trasporti ha di fatti bocciato la proposta che voleva abolire il fuso orario già quest’anno. Dunque, chi nel 2021 deciderà di rimanere all’ora solare o legale, poi non potrà tornare più indietro.

Fonte: web



ADS

GDPR COOKIE POLICY: Per poter gestire al meglio la tua navigazione su questo sito verranno temporaneamente memorizzate alcune informazioni in piccoli file di testo denominati cookie. È molto importante che tu sia informato e che accetti la politica sulla privacy e sui cookie di questo sito Web. Per ulteriori informazioni, leggi la nostra politica sulla privacy e sui cookie. OK, Accetta Informazioni