Gessate, ondata di scioperi previsti alla Parker Hannifin

A Gessate, dai primi giorni di novembre, i dipendenti della multinazionale statunitense Parker Hannifin, gruppo specializzato in tecnologie e sistemi di movimentazione e controllo (principalmente progetta sistemi applicati alla oleodinamica e pneumatica), che ha sede operativa in via Fermi e che conta 140 dipendenti, si stanno mobilitando con scioperi anche di 8 ore sotto l’egida dei sindacati Fim e Fiom.

La controversia in atto tra proprietà e lavoratori concerne la trattativa sui premi e accordi di secondo livello, cioè quegli accordi tra datore e sindacati che permettono di derogare al CCNL concedendo, ad esempio, orari più flessibili ai lavoratori. 80 ad oggi i dipendenti fra operai impiegati e ingegneri coinvolti negli scioperi.

Come riferito da Il Giorno, questo sciopero, a detta del sindacalista Fim Cisl Stefano Abbatangelo “Ha una particolarità. Non si sta presidiando per una chiusura o dei licenziamenti, ma per gli accordi di secondo livello. L’adesione significa che c’è sempre maggiore consapevolezza, in chi lavora, di quelli che sono i diritti. E c’è la piena comprensione del paradosso cui si assiste. I lavoratori penalizzati a fronte di una situazione economica aziendale florida“.

 

Jacopo Luca Mazzon



ADS

GDPR COOKIE POLICY: Per poter gestire al meglio la tua navigazione su questo sito verranno temporaneamente memorizzate alcune informazioni in piccoli file di testo denominati cookie. È molto importante che tu sia informato e che accetti la politica sulla privacy e sui cookie di questo sito Web. Per ulteriori informazioni, leggi la nostra politica sulla privacy e sui cookie. OK, Accetta Informazioni