Gorgonzola, firmato “l’armistizio” con ATM

Il sindaco di Gorgonzola Angelo Stucchi ha siglato un accordo “anti-disagio” con l’Azienda Trasporti Milanese.

Questo accordo ha sancito l’anticipo dell’orario dei lavori serali alle 23.30 anziché all’01.30 per tutto il periodo di cantiere e la riduzione dei tempi di transito dei mezzi nell’area adiacente le case di Via Trieste, che passerà da 10 a circa 6 minuti: il tutto per tutelare i residenti limitrofi al deposito ATM gorgonzolese, costretti a sopportare, sia nelle ore diurne sia nelle notturne, emissioni di fumi e rumori oltre le soglie consentite.

In data 18 febbraio il sindaco Stucchi con un’ordinanza sindacale aveva chiesto ad ATM “il rispetto dei limiti di immissione del rumore diurni e notturni imposti nelle fasce territoriali di pertinenza dell’infrastruttura ferroviaria Linea 2 ATM Spa e il rispetto dei valori limite per le concentrazioni nell’aria ambiente di biossido di zolfo, biossido di azoto, ossidi di azoto, benzene, monossido di carbonio, piombo e PM10 fissati dal Decreto Legislativo n.155 del 13 agosto 2010, al fine di evitare, prevenire o ridurre gli effetti nocivi per la salute umana o per l’ambiente nel suo complesso”.

Insomma, la netta presa di posizione del Comune di Gorgonzola ha sortito i suoi effetti: come riferito da Il Giorno, l’Atm nell’incontro con il Comune ha ribadito l’impegno a ridurre i disagi, legati alle attività necessarie per il rinnovamento della rete aerea della linea metropolitana M2. Lavori che consentiranno un servizio più efficiente e sicuro. Il cantiere, per la gioia degli abitanti, sospenderà ogni attività dal 20 aprile al 1 maggio, in corrispondenza delle festività pasquali e del ponte del 25 aprile.



ADS

GDPR COOKIE POLICY: Per poter gestire al meglio la tua navigazione su questo sito verranno temporaneamente memorizzate alcune informazioni in piccoli file di testo denominati cookie. È molto importante che tu sia informato e che accetti la politica sulla privacy e sui cookie di questo sito Web. Per ulteriori informazioni, leggi la nostra politica sulla privacy e sui cookie. OK, Accetta Informazioni