Rimborsi per il maltempo, tutto da rifare

In data 8 novembre il Governo ha riconosciuto la necessità di risarcire i Comuni, sul versante del patrimonio pubblico, e i residenti, quanto al patrimonio privato, per i danni provocati da quelli che negli atti sono stati definiti “eccezionali eventi meteorologici” che hanno interessato la Lombardia, in particolare i comuni di: Vaprio d’Adda, Segrate, Rho, Sesto San Giovanni, Cassano d’Adda, la provincia di Lodi. Peccato che in data  5 dicembre, la Regione abbia inviato ai suddetti comuni una comunicazione con la quale si avvisava che i moduli per la richiesta di risarcimento erano stati modificati, allegando alla comunicazione quelli nuovi ponendo come scadenza per la presentazione il  12 dicembre. Da qui il disappunto dei Sindaci. “Molti concittadini lavorano a Milano – fanno notare Beretta e Micheli (rispettivamente sindaci di Vaprio e di Segrate) –, questo significa che anche loro osservano le festività di Sant’Ambrogio. In più c’è di mezzo la domenica, quindi in sostanza: abbiamo neanche 5 giorni per far sapere ai cittadini che i moduli precedentemente compilati non vanno bene, che devono compilarne e firmarne altri e che devono rimandarceli entro mercoledì in modo si possa girarli alla Regione: assurdo… Ora abbiamo messo avvisi sulla pagina Internet e Facebook nonché sulla app del Comune e stiamo mandando in giro il messo comunale, porta a porta. Stiamo inseguendo i cittadini. Chiedo alla Regione di darci più tempo”. Analoga la richiesta del primo cittadino di Segrate: “Qui a Segrate abbiamo avuto una tromba d’aria e i danni sono stati ingenti, non si possono concedere così pochi giorni per chiedere i rimborsi: non voglio pensare sia stato fatto apposta per ostacolare le richieste di risarcimenti, ma di sicuro in questo modo di procedere non c’è buon senso”.

Fonte: Ilgiorno.it



ADS

GDPR COOKIE POLICY: Per poter gestire al meglio la tua navigazione su questo sito verranno temporaneamente memorizzate alcune informazioni in piccoli file di testo denominati cookie. È molto importante che tu sia informato e che accetti la politica sulla privacy e sui cookie di questo sito Web. Per ulteriori informazioni, leggi la nostra politica sulla privacy e sui cookie. OK, Accetta Informazioni