Segrate, sos randagi

Drammatico resoconto di Elisa Cezza, in forza al rifugio segratese della Lega del Cane e referente Uda a Gorgonzola e Vimodrone, in merito al numero di abbandoni quest’estate in Martesana di animali da compagnia. A quanto pare, non solo cani e gatti, ma anche conigli, cavie peruviane, criceti e uccellini. “A Segrate qualcuno ha abbandonato un criceto con gabbietta in un sacco dell’immondizia, ritrovato senza vita. In un altro paese della zona sono state ritrovate, sempre in una gabbietta, due cavie, e a Cologno due pappagalli esotici, sempre a Segrate è stata trovata una tartaruga d’acqua per strada, e l’elenco potrebbe continuare”, ha dichiarato Elisa Cezza a Il Giorno. Ultimo ritrovamento, l’altra mattina: davanti al cancello del rifugio della Lega Nazionale del Cane, una cucciolata in uno scatolone, tre cagnolini di pochi giorni di vita che per loro fortuna saranno svezzati a cura dei volontari. “La cronaca milanese è piena di casi di maltrattamento – continua la Cezza – , a Bussero è stato ritrovato un cane morto nel Naviglio, presumibilmente affogato con una pietra al collo. Vi sono segnalazioni di esche avvelenate, sempre da verificare. Ma ci sono modi diversi di maltrattare un animale. Uno di questi, sempre più diffuso anche da noi, quello di andarsene in vacanza lasciando cane o gatto in casa da soli, talvolta sul balcone o negli orti, senza cibo o acqua, sotto il sole o la pioggia”. Questi dati confermano che anche la Martesana non è immune alla terribile piaga dell’abbandono pre-ferie.

Fonte: ilgiorno.it



ADS

GDPR COOKIE POLICY: Per poter gestire al meglio la tua navigazione su questo sito verranno temporaneamente memorizzate alcune informazioni in piccoli file di testo denominati cookie. È molto importante che tu sia informato e che accetti la politica sulla privacy e sui cookie di questo sito Web. Per ulteriori informazioni, leggi la nostra politica sulla privacy e sui cookie. OK, Accetta Informazioni