Addio all’ora legale? L’UE lo mette ai voti

Nella giornata odierna, a Strasburgo, è stata votata una risoluzione presentata da una larga rappresentanza di deputati, tramite la quale si chiede alla Commissione Europea di mettere al bando l’ora legale. Il motivo lo ha spiegato in conferenza la finlandese Heidi Hautala la quale ha affermato “Turbare due volte all’anno l’orologio interno degli individui porta danni alla salute… la nostra richiesta è basata su decine di studi”. Secondo il testo in votazione, un regime orario unificato a livello Ue dovrebbe essere mantenuto anche se i cambiamenti d’orario verranno aboliti. I singoli stati dunque non potrebbero decidere in maniera autonoma il cambio di orario ma dovrebbero restare in linea con tutti gli altri Paesi membri. Il Parlamento europeo ha però rigettato la proposta in attesa di una valutazione più approfondita.