Bambini, allarme tossicità “slime fai da te”. Troppi gli ingredienti NO

Genitori e bambini siete avvisati. Lo slime fatto in casa è tossico. L’allarme viene dato dall’Anses, Agenzia francese per la sicurezza alimentare e ambientale e confermato dal tossicologo Carlo Locatelli, direttore del Centro antiveleni e Centro Nazionale di informazione tossicologica della Maugeri di Pavia.

I genitori di bambini e neo adolescenti avranno certamente avuto a che fare con questa sostanza vischiosa che da anni occupa uno dei primi posti nella classifica dei trend che stanno facendo impazzire i ragazzini di tutto il mondo.

Nascendo come prodotto commerciale, ne esiste una gran varietà in vendita, ma per i giovani seguaci della rete è difficile resistere a emulare i video  che insegnano come realizzare a casa  lo “slime fai dai te”. Le ricette sono tantissime, a seconda del risultato che si preferisce ottenere,  ovvero più o meno gelatinoso e colorato, piuttosto che glitterato o fluorescente.

Secondo una ricerca in internet, quella base “prevede l’impiego di una miscela di colla vinilica e acqua, borace (polvere di borato di sodio), o  acido borico, detersivo liquido per bucato, amido liquidobicarbonato di sodio e liquido per lenti a contatto o altri, per ottenere altrettante “variazioni sul tema”:

Sia l’Anes che gli studi nazionali, però, sottolineano come la presenza di alcune di queste sostanze, entrando in contatto diretto con la pelle durante la manipolazione, sia tossica, irritante o allergizzante, tanto da registrare, dati alla mano, centinaia di casi di disturbi soprattutto cutanei (arrossamenti, scottature chimiche, dermatiti)

Gli ingredienti NO

Essendo la colla vinilica la base di questa “pasta gelatinosa”, è proprio lei il primo ingrediente a generare intossicazione. Contiene infatti conservanti in grado di rilasciare formaldeide o altre sostanze allergizzanti per via cutanea, oltre che numerosi solventi a cui imputare forti irritazioni delle vie respiratorie. Ma anche il borace o altri derivati del boro potrebbero cagionare intossicazioni acute anche croniche, l’Anses riporta inoltre che “si tratti di composti tossici per la fertilità perché interferiscono con l’equilibrio degli ormoni riproduttivi”.

Altri “veleni”

Perfino il sale da cucina, spiega Locatelli, usato per realizzare altre paste modellabili predilette dai più piccoli, potrebbe essere dannoso: “Ci sembra la cosa più innocua del mondo, ma combinato con particolari composti potrebbe liberare vapori del cloro che in un bambino asmatico scatenerebbe un attacco”.

Informazioni utili anche per i papà: solo nella schiuma da barba, a seconda della marca, possono trovarsi elementi irritanti, neurotossici o impurità cancerogene tali da  originare difficoltà respiratorie, effetti anestetici sulla pelle,  dermatiti da contatto e secchezza, alterazione della circolazione sanguigna, alterazione dei ritmi cardiaci, vertigini, mal di testa, irritazioni a naso e gola, sbalzi di umore, depressione, difetti nella memoria. Eccoli:

Isopetame, solvente; Isobitano: porpellente; Oleato di glicerina e Acido stearico: emollienti; Profumi sintetici; Politetrafluoroetilene: impermeabilizzante; Glicol propilenico: solvente; BHT/ butilidrossitoluolo: antiossidante; CI59040/ CL 42090: coloranti; Acido palmitico: emulsionante; Triethanolammina: detergente.

Conclusioni

Alla luce di ciò e consapevoli che la nostra pelle è un organo di difesa emuntorio, di veicolazione con elevata capacità di assorbimento e che qualunque prodotto applicato può riservare sorti particolari a seconda dalla condizione e dall’ età della cute, dall’umidità, dal veicolo del prodotto applicato, dagli emulsionanti, dal pH, dalla temperatura, dal tempo di contatto, dalla frequenza delle applicazioni…non resta che stare attenti, esattamente come quando si cerca di tutelare la salute dei bambini approfondendo la formulazione sull’etichetta di una merendina o di un shampoo per capelli. Consigliabile cercare ricette per slime naturali,  altrimenti…meglio soprassedere.

Katia Ardemagni



ADS

GDPR COOKIE POLICY: Per poter gestire al meglio la tua navigazione su questo sito verranno temporaneamente memorizzate alcune informazioni in piccoli file di testo denominati cookie. È molto importante che tu sia informato e che accetti la politica sulla privacy e sui cookie di questo sito Web. Per ulteriori informazioni, leggi la nostra politica sulla privacy e sui cookie. OK, Accetta Informazioni