Cassina de’ Pecchi comune virtuoso. Al via la Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti

Notizie incoraggianti per Cassina De’ Pecchi. In soli cinque mesi il Comune ha ottenuto una riduzione dei rifiuti indifferenziati grazie all’introduzione dell’ ecuosacco CEM, noto per essere dotato di codice personalizzato per ciascun nucleo familiare o aziendale.

La riduzione dei rifiuti indifferenziati è ragguardevole: 49,58% (275 tonnellate) e un aumento della raccolta differenziata (multipak + 31,86%, carta + 17,40%, vetro + 2,25%, umido + 21,64%). Oltre alla vantaggiosa riduzione dei costi sullo smaltimento dei rifiuti indifferenziati, il Comune ha aumentato le quote dei materiali valorizzabili (multipak, carta e vetro) i quali, una volta venduti al CONAI (Consorzio Nazionale Imballaggi), permetteranno ai cittadini cassinesi – nel prossimo anno, di risparmiare sull’imposta dei rifiuti.

Non solo: il Comune, che aderisce alla “Settimana europea per la Riduzione dei Rifiuti” programmata tra sabato 18 e domenica 26 novembre, ha organizzato per la cittadinanza una serie di importanti appuntamenti che vertono su temi ed azioni concrete quali la questione dell’amianto, l’inaugurazione della Casa del Riuso e un nuovo corso di compostaggio domestico aperto a tutti. Ecco il Programma della “Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti”:

Giovedì 23 novembre, alle ore 21, presso la sala consiliare di piazza De Gasperi: incontro con la cittadinanza sulla situazione amianto a Cassina De’ Pecchi. Durante la serata sarà presentata la mappatura delle coperture contenti amianto, i rischi per la salute, le modalità di smaltimento e le eventuali agevolazioni per privati e aziende. Dopo i saluti del Sindaco Massimo Mandelli, insieme all’assessore alle Politiche Ambientali Tommaso Chiarella, interverranno Fausto Ugozzoli (società Aerodron, che ha effettuato la mappatura del territorio con l’ausilio di droni) e Edoardo Bai (Comitato Scientifico Nazionale Lega Ambiente).

Sabato 25 novembre, alle ore 15: inaugurazione della Casa del Riuso. Il nuovo centro permette di avviare un circolo virtuoso: qui ciascun cittadino potrà consegnare oggetti propri non più utilizzati ma ancora funzionanti. Chi ha bisogno di un oggetto lasciato da altri potrà ritirarlo: si verrà così a creare uno scambio asincrono, che sarà registrato mediante l’acquisizione e la cessione di punti.

 

Alle 15.30 andrà in scena “Ricicla in scena“, lo spettacolo per bambini (ma non solo) che evidenzia i danni provocati all’ambiente da alcuni nostri comportamenti e spiega come tutti, fin da piccoli, possiamo contribuire alla sua salvaguardia. Si tratta, di fatto, di norme semplici, come ad esempio praticare la raccolta differenziata, non lasciare i rifiuti in giro, non riempirsi di cose che non servano, provare ad aggiustare gli oggetti prima di gettarli, e tanti altri accorgimenti che possono risultare perfino divertenti. Dopo lo spettacolo, alle ore 16.30, merenda per tutti i bambini e aperitivo per i più grandi.

Domenica 26 novembre, alle ore 10: quarto corso di Compostaggio Domestico, in collaborazione con l’associazione Controcoltura. Il Comune di Cassina De’ Pecchi ha istituito un Albo dei Compostori tramite il quale, iscrivendosi, si potrà godere di una riduzione della TARI.

“La Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti”, come dichiarato dal sindaco Massimo Mandelli e dall’assessore all’Ambiente Tommaso Chiarella del Comune di Cassina De’ Pecchi, si rivela dunque essere un’occasione importante per promuovere tra i cittadini di tutte le età, il galateo delle pratiche ambientali e diffondere così una maggiore attenzione all’utilizzo degli “oggetti della nostra quotidianità”.

“Il nostro Comune – hanno spiegato gli amministratori – ha già raggiunto ottimi risultati in Italia nella raccolta differenziata. L’introduzione dell’ Ecuosacco sta dando ottimi risultati. Con un -49,85% di rifiuti secchi siamo sicuri che, a regime, ci posizioneremo tra i primi comuni in Lombardia.  Un traguardo, questo, molto significativo e di cui andare orgogliosi, che ci spinge – con ulteriori passi in avanti ed incentivando ulteriormente i cittadini – ad effettuare una riduzione dei rifiuti. Nel prossimo anno confermeremo e potenzieremo tutte quelle agevolazioni, già previste negli anni passati, per chi si adopererà con azioni virtuose quali il compostaggio domestico e l’utilizzo dei pannolini ecologici per bambini da 0 a 3 anni”.

Katia Ardemagni