“Cernusco a colori”, tradizioni e novità per la 97esima Fiera di San Giuseppe

Domenica 17 marzo torna a Cernusco il grande ed atteso appuntamento, la 97^ Fiera di San Giuseppe, che da ormai 96 anni indica l’inizio della primavera.

È infatti dal 1923 che la Fiera propone tante iniziative divertenti e interessanti unendo esperienze, idee ed eccellenze e richiamando numerosissimi visitatori anche dalle località limitrofe.

Cernusco a colori – spiega il sindaco Ermanno Zacchetti – è il titolo assegnato all’edizione 2019 e vuole indicare la ricchezza delle tante modalità attraverso le quali sentirci comunità guardando alla nostra storia e alle nostre tradizioni ma con lo sguardo verso il futuro di una città che vuole essere culturalmente aperta e all’avanguardia. Una città di cui sentirsi parte ed esserne orgogliosi perché protagonisti anche grazie allo straordinario tessuto associativo e commerciale cernuschese. Questa identità passerà anche dalla nuova immagine coordinata del Comune di Cernusco sul Naviglio che sarà svelata proprio negli strumenti di comunicazione della fiera, per condividere tra noi e verso l’esterno lo stile di essere cernuschesi nella qualità delle relazioni tra le persone come forma più avanzata di innovazione, nelle azioni di cura per l’ambiente, vera sfida del nostro tempo, nella semplicità di stili di vita che ci rendano felici e nel valore racchiuso in ogni esperienza positiva vissuta insieme”.

Immancabile la consueta cerimonia di consegna dell’Onorificenza Civica ‘Il Gelso d’oro”giovedì 14 marzo alle ore 21 al CineTeatro Agorà.  L’amministrazione comunale, a nome della cittadinanza, ringrazierà cittadini e realtà particolarmente meritevoli nei settori sportivi, culturali, artistici e sociale hanno dato lustro alla città.

Domenica mattina premiazione per il ‘Concorso Vetrine’ organizzato da Unione Commercianti ed Amministrazione Comunale:  come ogni anno, sulla base del tema prescelto,  i negozi locali si cimenteranno nella competizione per il miglior allestimento vetrinistico.

Da venerdì si entrerà nel vivo della fiera tra appuntamenti ormai tradizionali e molte novità.

Sabato pomeriggio si svolgerà la tradizionale ‘Instawalk’, camminata collettiva guidata dal Sindaco alla scoperta delle storie di sette luoghi della città.  La fiera per le strade e le piazze della città avrà luogo domenica, con 150 bancarelle, stand delle associazioni, hobbisti, pittori, produttori agricoli e vivaisti, i giochi dello sport village, esibizioni ed il Luna Park con le sue sessanta attrazioni, installato presso il Centro sportivo di via Boccaccio da giovedì 14 a martedì 19 marzo.

Venerdì pomeriggio. Un nuovo spazio interamente dedicato all’incontro tra cittadini e amministrazione comunale. In piazza Unità d’Italia aprirà ‘Casa Cernusco’, con una ‘succursale’ anche in piazza Matteotti: due grandi cubi di vetro in cui per tutto il weekend di festa i cittadini potranno incontrare gli amministratori e scoprire con loro progetti e idee sulla città di domani.

Domenica, in piazza Matteotti, la Polizia Locale organizzerà un laboratorio di educazione stradale con simulatori di guida in bici, mentre sabato e domenica, in piazza Unità d’Italia, troveranno spazio anche due espressioni del mondo giovanile cernuschese: sabato il Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi e domenica i ragazzi del CAG Labirinto.

Venerdì in serata. Al termine del ‘Giro delle 4 Piazze’, la prima accensione straordinaria della Torre dell’Acquedotto, che dopo la festa rimarrà illuminata di colori nuovi.

Sabato sera a colorarsi sarà invece Villa Greppi. Alle 21 andrà in scena Prodigio – Inno al Genio, l’attesissimo spettacolo promosso dall’assessore alla Cultura Mariangela Mariani: un evento di luci, musica, colori e narrazione con proiezioni su Villa Greppi, in anteprima nazionale e dedicato ai 500 anni dalla morte Leonardo da Vinci.

La Fiera di San Giuseppe 2019 ospiterà un ulteriore evento culturale che attraverserà il weekend di festa e proseguirà per tutto marzo.

Dal 13 al 30 marzo, presso lo spazio espositivo presso la Casa delle Associazioni in via Buonarroti:  tappa conclusiva della mostra ‘Flussi d’arte’ a cura della Società per le Belle Arti ed Esposizione Permanente insieme al  Gruppo Cap –  per i suoi 90 anni di storia  – e all’Assessorato alla Cultura di Cernusco. Oltre 30 dipinti appartenenti alle collezioni del Museo della Permanente come sguardo sulla visione artistica dei primi del Novecento, dagli anni Dieci al Chiarismo, fino al cenacolo milanese di via Bagutta. Un’occasione unica per cittadini e studenti di tutta la Martesana per apprezzare significative opere di epoca moderna, arricchendo la conoscenza e la sensibilità di ciascuno per l’arte.

 Gelso d’oro: i premiati e le motivazioni

La Banda de Cernusc – corpo musicale e majorettes. Per la promozione e la diffusione della cultura musicale, lo sviluppo dell’associazionismo e volontariato musicale, l’attività didattica, l’incentivazione di scambi culturali e gemellaggi musicali e per aver avvicinato al fantastico mondo della musica, nel corso dei 140 anni della sua storia, migliaia di ragazze e ragazzi. 

Franco Mussida. Per gli straordinari successi conseguiti nel mondo della musica italiana e internazionale, per i progetti didattici ed educativi e per la continua attenzione ai più fragili.

Don Paolo Steffano. Per essere stato artefice negli anni della sua presenza a Cernusco sul Naviglio (1996 -2004) di innumerevoli iniziative di dialogo tra il mondo civile e religioso: palestra di esperienze che gli sono servite per il grande lavoro a Baranzate negli anni successivi, e per il quale lo scorso 2 febbraio 2018 ha ricevuto l’Onorificenza al Merito della Repubblica dal Presidente Mattarella.

Levati Angelo, alla memoria. Per una vita spesa nella promozione di una cultura di pace in ambito locale, regionale e internazionale e per il quotidiano impegno umano, sociale e politico profuso a servizio di tutta la comunità cernuschese.

Da parte del Sindaco Zacchetti: “Saranno tre giorni intensi che vedranno coinvolti dipendenti comunali, forze dell’ordine, volontari e amministratori: ringrazio ognuno per l’impegno che ha messo e metterà per assicurare la buona riuscita di un evento che di certo richiede molta energia ma dà sempre a tutti noi grandi soddisfazioni per numero di presenze. Come ogni anno dunque: buona Fiera di San Giuseppe a tutti noi!”.

Katia Ardemagni



ADS

GDPR COOKIE POLICY: Per poter gestire al meglio la tua navigazione su questo sito verranno temporaneamente memorizzate alcune informazioni in piccoli file di testo denominati cookie. È molto importante che tu sia informato e che accetti la politica sulla privacy e sui cookie di questo sito Web. Per ulteriori informazioni, leggi la nostra politica sulla privacy e sui cookie. OK, Accetta Informazioni